Napoli e la pizza

Se state visitando Napoli prima o poi entrerete in una pizzeria. E allora ecco due parole sull'argomento e qualche consiglio per mangiare la vera pizza napoletana nella città partenopea.
Scritto da  - Mercoledì, 13 Gennaio 2010 12:23

Alla pizza è legata una delle immagini più stereotipate della città. E non poteva essere altrimenti visto che costituisce un elemento fortemente identificativo di Napoli nel mondo. In pochi lo sanno, la pizza è una realtà commerciale che ha anticipato di un secolo i grandi strateghi del marketing alimentare. Antonio Pace, presidente dell'Associazione Vera Pizza Napoletana, ci tiene a sottolineare che "quando a Napoli si inventava il fast-food gli americani giocavano ancora con gli indiani..." Negli anni '40, in piazza Dante, c'era una pizzeria che si chiamava "Vaco 'e pressa" (vado di fretta); in seguito il concetto di fast food si è sviluppato cosicché la differenza tra le tradizionali pizzerie napoletane e un fast food può essere individuato nella mancata standardizzazione dei prodotti e del servizio: ogni pizza è una creazione diversa dall'altra, i camerieri si muovono liberamente, "alluccano" (urlano), sudano e sorridono mentre nei fast food le patatine sono tutte uguali, i panini identici alle fotografie e i camerieri sono manichini imbottiti di marchi che comunicano col microfono.

Pizzerie consigliate - Da Michele, via Sersale 1/3, www.damichele.net. Di Matteo, via Tribunali 94, www.pizzeriadimatteo.com. Cafasso, via Giulio Cesare 156, (stazione della metropolitana di Campi Flegrei). Antica Pizza Fritta Da Zia Esterina Sorbillo, Piazza Trieste e Trento 53. Sorbillo, Via Dei Tribunali 38, www.sorbillo.it. Pizzeria 50 Kalò di Ciro Salvo, Piazza Sannazaro 201/B, www.50kalò.it.

Cerca Eventi

Luogo

Date